Gruppi whatsapp che stress! Come uscirne vive

Ma quando non avevamo whatsapp come facevamo?

Non far parte dei gruppi whatsapp sarebbe molto meglio ma purtroppo oggi non ne puoi fare proprio più a meno.

Tutto passa da questi gruppi e se non li hai sei esclusa dal mondo.

Io ne ho almeno una ventina giusto per citarne qualcuno: ho il gruppo del lavoro, quello dei miei compagni delle scuole superiori, quello del catechismo dei miei figli, quello del calcio, quello del concerto, quello degli amici storici e poi c’è lui quello che temo più di tutti “il gruppo della scuola elementare di mio figlio”😱

Quando sono al lavoro cerco di non usare il cellulare per concentrarmi al massimo così quando termino questa è la scena – prendono il cellulare avvio whatsapp e scopro che ci sono appena 150 messaggio da leggere! 😨

Quel numeretto rosso che indica 150 messaggi non letti mi inquieta, e penso cosa sarà mai successo?!?!

E così inizio a leggere e lascio per ultimo il gruppo della scuola, alla fine prendo coraggio e lo apro e scorro velocemente per capire quale catastrofe è in atto per aver generato tanti messaggi, ed ad un certo punto mi imbatto nel messaggio audio della rappresentante di classe che a sua volta lo ha ricevuto dalla maestra ed in quel momento rabbrividisco….. vi starete domandando sicuramente “ma perché tanta ansia”?

PERCHÉ?

Perché la richiesta meno impegnativa che ho ricevuto ha comportato la preparazione, a scuola ed a casa di burro, formaggio, gelato, ricotta ecc. per un progetto sul latte ed i suoi derivati …

Pensate un po’ che casino per una persona che lavora e che non ha tempo nemmeno di fare la spesa!

Morale della favola ho dovuto prendere 5 giorni di ferie e lavorare come una matta anche per la scuola!

Capite adesso perché mi sale l’ansia?

Non parliamo poi dei gruppi di lavoro, quelli che, quando arrivi a casa e pensi di aver chiuso la giornata, continuano a perseguitarti, chiedendoti chiarimenti, informazioni, che potrebbero essere assolutamente essere rimandate al giorno dopo ed invece continuano a stressarti fino a quando tu sfinita non rispondi…. e se non lo fai e li ignori è anche peggio perché si accorgono che non li hai letti ed iniziano a chiamarti!

AIUTO! Si può sopravvivere a tutto questo?

(Leggi anche il mio post su Come lavorare meglio e senza stress – Ecco 11 regole da seguire.)

Uno stress senza sosta! Ma come si faceva prima di whatsapp?

Eppure anche prima si andava a scuola, la gente lavorava e tutto funzionava ugualmente senza whatsapp! O no?

Io odio essere stessata dalle App, e proprio per questo voglio condividere con voi come cerco di sopravvivere ai gruppi whatsapp.

1-Leggo i messaggi whatsapp solo in alcune fasce orarie della giornata

Per non essere succube di whatsapp ho deciso di non curarmi dei messaggi se non in tre momenti della giornata:

  • la mattina prima di andare a lavoro,
  • in pausa pranzo
  • la sera prima di coricarmi.

Al di fuori di questi momenti non guardo mai le notifiche. Tanto sto tranquilla che se dovesse succedere qualcosa di grave sicuramente mi chiamerebbero.

Ormai so con certezza che quello che si scrive su whatsapp per il 99% delle volte sono minchiate!

2-Silenzio tutte le chat

Per non sentire continuamente il bip delle notifiche, che devo dire mi disturba non poco, io ho silenziato tutte le chat.

Non avere continuamente rumori di sottofondo mi aiuta a passare indenne le giornate ve lo assicuro.

E soprattutto se non sento il bip non mi viene nemmeno la curiosità di leggere che cosa hanno scritto.

3- Esco dalle chat non necessarie

Se non sono essenziali io esco dalle chat! Meglio qualche gruppo in meno che rotture di scatole in più 😜

4-Spengo il telefono

Quando sono a casa se non voglio essere stressata, spengo il telefono. Non dobbiamo essere sempre rintracciabili 24 h su 24 quindi non mi importa! Io stacco la spina, e se qualcuno deve dirmi qualcosa di importante può sempre chiamare su telefono fisso no?

E voi come fate?