5 frasi da non dire al lavoro per non sembrare un lavativo

Si sa alcune volte non riusciamo proprio ad evitare di dire quello che stiamo pensando.

Purtroppo però non sempre si può esternare il proprio pensiero soprattutto quando si è al lavoro bisogna stare ben attenti a cosa si dice facendo attenzione a dire la cosa giusta quando serve.

Usare le parole sbagliate può farti apparire fuori luogo ed in alcuni casi puoi sembrare una persona su cui non poter fare affidamento.

Sappiamo tutti che l’ambiente di lavoro non è spesso semplice ed in alcuni casi sembra di camminare lungo un percorso minato. Proprio per questo motivo è importante evitare di usare delle espressioni che posso metterci in cattiva luce e che possono farci sembrare anche poco intelligenti o dei fannulloni.

Quindi la prima regola da rispettare sempre prima di parlare è “ prima pensa e poi parla”.

Rifletti, quante volte sul lavoro ti sei innervosito per delle frasi dette da un collega? Cosa hai provato? Sicuramente non un sentimento di stima.

Ecco quindi 5 frasi da non dire al lavoro se non vuoi sembrare un lavativo:

1-Non ho tempo

Non sapete quante volte mi capita di sentire persone che si lamentano continuamente di quello che fanno, che sono sempre svogliate e stanche e che quando gli chiedi qualcosa ti rispondono che non hanno tempo.

Che stress avere a che fare con gente così!

Rispondere al capo che non si ha tempo per fare qualcosa equivale a dire che non si è in grado di organizzarsi.

Certo può capitare che, rispetto alla mole di lavoro da svolgere, il tempo non sia sufficiente ma invece di dire non ho tempo è preferibile sempre far presente che le attività sono tante e che per riuscire a fare tutto qualcos’altro dev’essere eliminato o ridotto. In questo modo sicuramente darai l’impressione di avere tutto sotto controllo e non avrai un atteggiamento di chiusura nei confronti degli altri.

Leggi anche il mio post 5 tipi di persone da evitare sul lavoro per guadagnare tempo e salute

2-Perché cambiare? Abbiamo sempre fatto così

Se non vuoi entrare nella Top Ten delle persone meno stimate dal tuo capo non dire mai e poi mai la fatidica frase “abbiamo sempre fatto così!”

A nessuno piace avere a che fare con persone che non sono aperte al cambiamento, questo non significa dover mettere sempre in discussione tutto, ma semplicemente alcune volte cambiare qualcosa che funziona può migliorare e snellire dei processi desueti, mentre continuare a fare le cose sempre allo stesso modo non porta mai ad ulteriori progressi.

Pensaci un attimo, se avessero continuato a fare i cellulari sempre allo stesso modo oggi non avresti lo smartphone da cui stai leggendo questo articolo giusto?

3-Non è colpa mia

Non c’è cosa peggiore di avere a che fare con chi vuole sempre scaricare la responsabilità ad altri.

Quando si lavora si sbaglia, commettere errori rientra tra le regole del gioco. Come si accettano i complimenti bisogna imparare ad assumersi la responsabilità ed ammettere quando si è colpevoli di un errore commesso.

Non siamo alle scuole elementari, ammettere di aver sbagliato ti rende molto più credibile rispetto a chi scarica la responsabilità sugli altri.

4-Odio questo lavoro

Fino a che si è in un’azienda e si percepisce lo stipendio è assolutamente controproducente dichiarare apertamente di odiare quello che si fa.

È come fare una dichiarazione di guerra.

Perché il datore di lavoro dovrebbe vederti di buon occhio se non ti piace quello che fai?

Probabilmente non a tutti piace il lavoro che svolgono, ma la maggior parte delle persone accettano di buon grado quello che fanno senza lamentarsi.

Spesso si perde più tempo a lamentarsi che non a svolgere il proprio lavoro.

Fino a che non si hanno alternative bisogna sempre cogliere il lato positivo di ogni cosa, altrimenti tutto diventa più difficile per te e per gli altri.

E se poi proprio non ti trovi, non te l’ha prescritto il dottore di fare quel lavoro e sei sempre in tempo per cambiare giusto?

5-Perché lo devo fare io?

Se qualcuno ti sta affidando un compito, mai e poi mai domandare” perché devo farlo io?”, ti farà apparire come una persona che non vuole assumersi responsabilità.

Con questo non voglio dire che bisogna accollarsi anche il lavoro degli altri, ma se il tuo capo ti chiede di fare qualcosa che non rientra strettamente nella tua mansione invece di puntualizzare che non è di tua competenza perché non pensi che è un modo per accrescere le tue competenze?

Cogli il lato positivo di ogni cosa!

Fare qualcosa di diverso ti fa crescere e ti fa imparare anche altro che può tornarti utile in futuro.

Leggi anche 5 comportamenti scorretti sul posto di lavoro