5 motivi per i quali è importante studiare lavorando

Studiare lavorando

Quando avevo poco più di 18 anni ho avuto la fortuna di iniziare a lavorare, ero giovane inesperta e molto confusa su quello che sarebbe stato il mio futuro. Ricordo che ero iscritta all’università da meno di un anno, avevo mille sogni da realizzare, tanta ambizione ma non sapevo proprio da dove partire.

Quando iniziai a lavorare fui assalita da un sacco di paure, e mi chiedevo come riuscirò a conciliare studio e lavoro? Sono pronta per questo impegno? A cosa dovrò rinunciare?

Da allora sono passati 22 anni e devo dire che la mia scelta di conciliare le due cose, sebbene mi sia costata tanti sacrifici, mi ha permesso di diventare la persona che sono oggi e di raggiungere importanti traguardi professionali.

Quando qualcuno oggi mi chiede se vale la pena di studiare lavorando la mia risposta è assolutamente si!

l’università, purtroppo, da sola non basta per prepararci a quella che sarà la vita in azienda, quindi se si ha la fortuna di toccare con mano cosa significa lavorare mentre si studia, bisogna cogliere questa opportunità e buttarsi a capofitto.

Certo non è semplice ma neanche impossibile, e vale la pena farlo per 5 validi motivi.

1.Fare pratica

Lo studio è fondamentale perchè consente di ampliare le conoscenze, insegna ad approfondire gli argomenti ed è un vero e proprio allenamento per il cervello.
Il lavoro invece consente di fare pratica, di fronteggiare situazioni che non trovi scritte sui libri e ti fa scontrare con la realtà. Tra il dire ed il fare c’è un enorme differenza e quella differenza è l’esperienza sul campo.
All’inizio della mia carriera lavorativa, pensavo che il solo fatto di studiare mi avrebbe dato tutti gli strumenti per scalare i vertici aziendali, ma già dopo il primo mese di lavoro mi resi conto che non era così, ed io non sapevo fare nulla.
L’accettazione di questa dura realtà non è stata semplice, ma mi è servita per rimboccarmi le maniche ed imparare con umiltà dagli altri tutto quello che potevo.

2.Pianificare ed organizzare

Io non penso di essere riuscita a completare gli studi universitari mentre lavoravo perchè ero più dotata degli altri, ma semplicemente pianificavo le giornate per dedicare il giusto tempo allo studio ed al lavoro.
No si può pensare di studiare lavorando se alla base non c’è una buona organizzazione del tempo a disposizione.

3.Imparare a definire le priorità

Conciliare studio e lavoro necessariamente porta a definire delle priorità. Non è possibile fare tutto contemporaneamente, ed è necessario scegliere. Io cercavo di concentrare gli esami più difficili in periodi lavorativi più tranquilli, e facevo gli esami più semplici quando c’erano picchi di attività lavorativa che mi portavano ad essere più stanca o a lavorare di più.
Alcune volte la definizione delle priorità passa anche dalla necessità di saper rinunciare a del tempo per sé!

4.Sviluppare il problem solving

Sicuramente una caratteristica che ho imparato studiando e lavorando è il problem solving. Non ci sono manuali su come risolvere i problemi ma solo la pratica e l’esperienza aiutano a fronteggiare le diverse situazioni.
All’inizio mi sentivo una vera inetta ma con il tempo, osservando gli altri ho imparato che a tutto c’è una soluzione. Il segreto è buttarsi e non avere paura di sbagliare.

5.Imparare a rinunciare

Studiare e lavorare non è certo una passeggiata, bisogna fare dei sacrifici per riuscire a raggiungere i propri obiettivi (primo fra tutti quello di non laurearsi troppo in là con gli anni).
Certo se si lavora sicuramente non si può essere in regola con gli esami ma questo non deve essere un alibi per laurearsi a 30 anni.
Bisogna rinunciare a qualche uscita con gli amici, stringere i denti e portare a termine gli studi nel minor tempo possibile altrimenti non ne sarà valsa la pena. Io dedicavo quasi tutti i miei fine settimana a studiare, è stata dura ma a soli 23 anni ero laureata ed avevo già 5 anni di esperienza lavorativa da mettere sul mio CV.

Leggi anche il mio post su Donne e lavoro: come fare ad essere apprezzate a lavoro